Lazzate. Patata in “Festa”

Lazzate. Patata in “Festa”

Già duemila anni fa la patata era il cibo degli Incas: il suo nome era “papas” e veniva considerata un dono divino. Ne erano conosciute quaranta varietà e rappresentava l’alimento base della popolazione degli altopiani, dove cresceva spontanea. La sua farina era utilizzata per preparare zuppe di carne e legumi. La patata apparve in Europa solo dopo la metà del XVI secolo, importata dagli Spagnoli che l’avevano conosciuta durante la conquista del Perù. Per molti anni fu considerata solo dal punto di vista botanico, come pianta medicinale e ornamentale. Una volta appuratone il suo impegno alimentare, si diffuse molto rapidamente: il suo consistente apporto nutrizionale, la crescita rapida e la facile coltivazione liberarono molte popolazioni europee dalle secolari carestie. Essa divenne il cibo fondamentale per tutti i contadini. L’arrivo della patata nelle nostre terre passò da Lazzate: fu qui che Alessandro Volta portò con sé nel 1777 una certa quantità di tuberi visti in Savoia. Si dice che proprio nel suo giardino di Lazzate ebbe inizio la coltivazione delle patate, diffusasi successivamente nel resto della Lombardia. In occasione della 14^ sagra della Patata, che quest’anno si svolgerà da giovedì  21 a domenica 24 Settembre,  sabato 23 e domenica 24 Settembre 2017, nelle vie del Borgo di Lazzate verranno allestiti mercatini, che proporranno i sapori d’autunno. Mentre già da giovedì,  il ristorante della Sagra della Patata, allestito in p.zza Giovanni XXIII, farà degustare piatti sempre diversi a base di patate, all’insegna delle tradizioni e dell’amore per i prodotti del territorio. Non mancheranno gli gnocchi di patate al sugo di luganega o al ragù di cinghiale, le chicche di patate alla boscaiola, i ravioli di patate e speck al burro e salvia, i secondi di carne mista con contorno di patate e per finire una torta dolce di patate con nocciole. Band locali, tra cui i giovani Sensazione Modà Tribute Band, giovedì 21 Settembre, il sosia e imitatore di Renato Zero Max Pianta, venerdì  22 Settembre, i fantastici ragazzi della Divina Band, Sabato 23 Settembre e il coinvolgente Kikko con la Combricola del Blasco Domenica 24 Settembre, allieteranno le serate con musica disco anni 70/80/90, musiche di Renato Zero e Vasco Rossi. Per i bambini invece gli immancabili gonfiabili e i vivaci colori del truccabimbi di Stefania Sala mentre domenica 24 Settembre lo spettacolo di burattini “Truciolo e la Strega” di Ivano Rota.

Pubblicato il18/09/2017

comuni
Annuncio Google

I commenti sono chiusi