Vieste – Spiagge da scoprire

Vieste – Spiagge da scoprire

Tutta la costa di Vieste (FG) – Puglia  è caratterizzata dalla varietà di forme dei suoi faraglioni, grotte marine che lasciano senza fiato per lo spettacolo di luci e colori che offrono ai nostri occhi, visitabili da vicino grazie a comode motobarche che permettono un giro completo delle grotte marine, scogli, scogliere a strapiombo sul mare dove si trovano Torri d’Avvistamento che regalano la vista di scorci di paesaggi incontaminati, baie racchiuse tra mare, roccia e vegetazione. Partendo da Nord la spiaggia di Sfinalicchio al confine con il comune di Peschici è una lunga striscia di sabbia al riparo dai venti e ben attrezzata. Crovatico caratterizzata da una serie di dune di sabbia costeggiate da una verdeggiante pineta. Stretta piccolo gioiello di spiaggia sabbiosa incastonato in un anello di pineta. La Chianca caratterizzata da un isolotto facilmente raggiungibile a piedi dato il basso fondale, sul quale sul quale è possibile ammirare un trabucco in buone condizioni di conservazione. Scialmarino, caratterizzata da sabbia dorata e paradiso ideale per i surfisti custodisce nella parete rocciosa a Nord la maestosa Necropoli Paleocristiana della Salata.

Molinella è piccola e deliziosa, racchiusa tra due penisolette su una delle quali, a sinistra della baia, un bel trabucco. Lì vicino anche un bella grotta che conserva incisioni rupestri. Braico, protetta dai venti meridionali è un altro gioiello incastonato nella pineta d’Aleppo. Punta Lunga di fine sabbia, anche questa spiaggia divide il mare dalla pineta. Colombi arenile di sabbia, protetta dalla maestosa grotta che dà il nome alla spiaggia dalla quale si può ammirare il maestoso Trabucco sulla vicina scogliera. Dietro San Lorenzo alle porte della città di Vieste ideale per gli amanti della pesca sugli scogli. Convento o San Lorenzo spiaggia sabbiosa, a Nord del centro urbano e costeggiata dal lungomare Europa, dalla quale è possibile ammirare un bellissimo tramonto sul porto e sulla punta San Francesco. Castello o Scialara è la spiaggia per eccellenza di Vieste dalla quale si ammira il bellissimo Pizzomunno protetto dal Castello Svevo e la suggestiva Vieste storica che si arrocca sull’affascinante promontorio che si allunga nel profondo mar Adriatico. Grotta dei Pipistrelli alla quale si accede solo a piedi dalla spiaggia Castello è una spiaggetta sabbiosa avvolta dall’omonima grotta, rifugio dei mammiferi volatili. Scogliere dei Cavoli è una piccola spiaggia in ghiaia accessibile solo in barca, incantevole e immersa nella macchia mediterranea deve il suo nome ai caul’, un’erba selvatica. Portonuovo, circondata da uliveti è costituita da una lunga serie di dune sabbiose di fronte agli scogli di  Portonuovo e della Sfinge. Qui vicino è possibile ammirare le numerose e misteriose grotte marine di origine carsica. San Felice sono due spiagge divise da una scogliera di 100metri poste all’interno di una profonda insenatura abbellita dall’Architiello, il particolare arco naturale simbolo di tutta la costiera. Qui vicino due grotte marine tra le più ammirate quella dei Contrabbandieri  e della Campana Piccola.

Baia di Campi, deve il suo nome al fatto che nei tempi antichi sorgevano campi coltivati dai contadini, è una spiaggia sabbiosa protetta a Sud dallo scoglio Campi e circondata da uliveti e pinete. Qui vicino è possibile ammirare le grotte marine come la misteriosa grotta dei Due Occhi, la grotta Viola, la grotta Sfondata e la grotta Calda o Rossa. Trovandosi sulla testa del Gargano è anche ben protetta dai venti provenienti da Nord. E’ ideale per i sub amanti di luoghi inesplorati, nel suo fondale è possibile ammirare un relitto di un’antica nave romana affondata duemila anni fa. Cala della Sanguinara è una piccola baia ghiaiosa circondata da una bianca falesia di origine carsica; accessibile solo con la barca o attraverso un sentiero immerso nei pini d’Aleppo. Da qui è possibile visitare la famosa grotta Dei Pomodori. Portogreco è una piccola baia ghiaiosa, antico riparo dei pescatori ai piedi della Torre dell’Aglio, ci si accede in barca oppure attraverso un percorso sterrato e non di facile accesso. Qui è visitabile la grotta dei Marmi e la grotta delle Viole. Portopiatto è un’altra bella baia in ghiaia da una bianca scogliera in selce e da una verdeggiante pineta. Pugnochiuso regno dei sub circondata da pini e ulivi è inserita in un parco naturalistico intatto e ben tenuto. Cala della Pergola è una piccolissima baia di ciottoli lunga solo 20 metri e circondata da grotte marine, tra le quali la grotta delle Due Stanze. Da qui è bello aspettare il sorgere del sole che illumina il mare, la ghiaia e i rami di pini con nuovi colori. Vignanotica si trova al confine Sud di Vieste tra Vieste e Mattinata, è famosa per la sua enorme e bianca falesia che la sovrasta e per le grotte marine da non perdere come la Grotta dei Sogni, la Grotta della Campana Grande e la Grotta dei Colombi.

Si ringraziano per le preziose informazioni l’Ufficio Informazioni Turistiche del Comune di Vieste, il dott. Fusco della Regione Puglia, Michele Lo Priore per averci fatto da guida e regalato il prezioso libro “Scoprire Vieste” di Francesco Pugliese dal quale abbiamo tratto spunto per la stesura degli articoli su Vieste, il sig. Graziano Trimigno della motobarca Desirèe per averci accompagnato a visitare le spettacolari grotte marine e i gentilissimi Resort Baia dei Faraglioni, Resort Pugnochiuso, Pensione-Ristorante San Michele e Lido Azzurro.

Pubblicato il 05/09/2017

dalle regioni
Annuncio Google

I commenti sono chiusi