COVID19: cambia la ricerca del lavoro

COVID19: cambia la ricerca del lavoro

Applavoro-Vivilanotizia

Lavoro – Dopo un blocco iniziale a metà marzo, esplode la ricerca del lavoro online con un più 86%.

Secondo i dati registrati dal portale AppLavoro.it su scala nazionale, emergono dati significativi riguardo il comportamento degli utenti nella ricerca di lavoro online.

La raccolta dati è stata effettuata tra gennaio e aprile 2020, con l’intento di analizzare la reazione dei lavoratori e dei disoccupati nell’era Covid-19.

Prendendo in considerazione l’arco temporale che va da gennaio ad aprile, quindi nella fase pre e post-emergenza, si è evidenziato che:

– a metà marzo 2020 si è registrato un calo drastico della ricerca del lavoro con un -34,12%;
– ad aprile 2020 si registra invece un incremento significativo di chi cerca lavoro con un +84,43%; superando addirittura i dati registrati a gennaio 2020 (pre COVID) con un un +21,5%.

Da questi dati si capisce che, dopo una prima paralisi registrata all’inizio dell’epidemia, ad aprile si evidenzia un incremento notevole di traffico e interazioni da parte di utenti interessati a nuove opportunità lavorative, seppur in piena emergenza covid-19.

Un dato interessante da segnalare è il forte incremento di utenti già in possesso di un impiego che si rendono disponibili a valutare nuove proposte lavorative (+86,62%), in maggioranza operanti nei settori del commercio/negozi, della ristorazione e di quello alberghiero. L’incremento è probabilmente dovuto ad una notevole incertezza riguardo il futuro lavorativo.
A contribuire a questo incremento anche liberi professionisti e freelance, come commercialisti, avvocati e grafici.

Di seguito alcune tabelle con le variazioni riscontrate in base a:

– Sesso
– Principali città
– Fasce di età

Statistiche-vivilanotizia

Le informazioni sopra riportate possono essere consultate sul sito di Applavoro.it

 

La Redazione
Pubblicato il  22/04/2020

 

Clicca qui e continua a seguirci sui nostri social

 

 

comuni
Annuncio Google

I commenti sono chiusi