Impressioni del panperduto

Impressioni del panperduto

IMPRESSIONI DEL PANPERDUTO
Passeggiata tra natura e impressionismo, incontrando gli artisti e l’atmosfera di quell’epoca. Domenica 18 giugno 2017 presso il Panperduto, l’Associazione “Quelli del 63” sarà protagonista dell’evento “Impressioni del Panperduto”, una composizione scenica che riprodurrà fedelmente le tele dei più famosi pittori impressionisti, alcuni dei quali presentati già nel 2014. Tra le acque del fiume Ticino e la natura che attornia il Panperduto, il pubblico potrà passeggiare godendo di uno spettacolo unico: figuranti in costume ottocentesco saranno i soggetti dei quadri viventi a comporre la struttura pittorica di artisti come Renoir, Van Gogh, Pissarro, Monet. Le opere d’arte prenderanno forma sotto i nostri occhi con pennellate cariche di luce e di colore dei pittori en plein air, che secondo la locuzione francese indica un metodo pittorico consistente nel dipingere all’aperto.

L’opera di presa, la diga e il Museo del Panperduto saranno in questa occasione lo sfondo e l’ambientazione suggestiva di emozionanti tableaux vivants. Non mancheranno scene inedite e sorprese grazie anche agli amici dell’Accademia della Costina. Con questo evento il Panperduto festeggia la Giornata Nazionale dei Piccoli Musei, offrendo a tutti un piccolo dono, ovvero la possibilità di accedere gratuitamente all’area di visita di tutto l’itinerario del Panperduto, un grande patrimonio culturale, storico, ambientale del territorio. Con questo gesto gli organizzatori intendono regalare a tutti un’esperienza di immagini e suoni da custodire per sempre. Ameremo in modo particolare tutti quei visitatori che si presenteranno in abiti bianchi e tenui colori pastello, con grandi cappelli e grandi sorrisi. I visitatori potranno fare con noi un viaggio nel tempo, guardare, ascoltare, fantasticare e degustare specialità, ma soprattutto fotografare diventando protagonisti: infatti con gli hashtag #giornatapm e #invasionidigitali i partecipanti potranno raccontare insieme a noi la passione che ha dato vita a questo evento. Nella Giornata Nazionale dei Piccoli Musei, insieme al grande flusso italiano di immagini celebranti tutte quelle piccole realtà che salvano e divulgano la storia locale, ci sarà anche il Panperduto, che merita di essere apprezzato ben oltre la Lombardia. Evento a cura di Associazione “Quelli del ’63”, con la collaborazione di Ester Produzioni e Associazione Accademia della Costina, con il patrocinio del Comune di Somma Lombardo, del Consorzio ETVilloresi e del Parco Lombardo della Valle del Ticino.
INFORMAZIONI UTILI:

L’evento è gratuito e aperto a tutti; si svolgerà dalle ore 10.00 alle ore 19.00 (gli ultimi ingressi saranno alle ore 18.45). Per la particolarità dell’area, ogni ingresso all’area di visita sarà a gruppi accompagnati lungo il percorso obbligato (circa 1 km). L’ingresso sarà presso l’info point davanti all’opera di presa del Panperduto (Via Lungo Canale). A tutti i visitatori si consiglia abbigliamento adeguato: scarpe comode e cappello per proteggersi dal sole. Lungo il percorso di visita non saranno ammessi cani e passeggini. In caso di maltempo l’evento sarà annullato.

Guarda alcune foto.

Come raggiungere il Panperduto:
Il Panperduto è immerso nella natura, per questo è bello raggiungerlo a piedi, circa 700 metri dai parcheggi dell’area Canottieri; 1,5 km dai parcheggi di località Maddalena. Parcheggio gratuito presso località Canottieri (Via Canottieri, Somma Lombardo) e parcheggio a pagamento con gratta e sosta presso Via Canottieri; parcheggi gratuiti presso località Maddalena (Via al Ticino, Somma Lombardo).
Contatti:
Panperduto info@panperduto.it Tel. 0331/259752 Associazione “Quelli del ’63” quellidelsessantatre@gmail.com 3488079775 (Sonia).

 

PER APPROFONDIRE

PANPERDUTO

Il Panperduto è un grande patrimonio culturale, storico e ambientale del territorio. Ex casello di guardiania idraulica della diga del Panperduto e dell’opera di presa, dopo una ristrutturazione conservativa, oggi accoglie i turisti di tutto il mondo. Grazie alla nuova gestione a cura di Ester Produzioni Soc. Coop. il complesso del Panperduto offre molti servizi turistici: camere, bar caffetteria e punto ristoro, laboratori didattici e turismo scolastico, visite guidate, eventi ed escursioni nella natura del Parco Ticino.
L’ASSOCIAZIONE “QUELLI DEL ’63”
L’Associazione “Quelli del ‘63” nasce dalla volontà di un gruppo di amici della stessa leva, il 1963, ai quali si sono poi uniti conoscenti ed amici con gli stessi interessi, per coltivare la passione nella realizzazione di eventi a carattere socio-culturale per il nostro paese. La caratteristica principale dell’Associazione “Quelli del ‘63” è rappresentata dalla compattezza del gruppo e dalla costante determinazione di mettersi in gioco. A questi principi guida si deve tuttavia necessariamente associare l’indispensabile e numerosa presenza di Amici e volontari che si adoperano significativamente affinché ogni evento possa diventare un piccolo capolavoro, frutto della passione e della volontà di poter e voler condividere piacevoli momenti insieme. A capo dell’Associazione, il Presidente: Caccin Roberto. Per gli altri, un solo nome: “Quelli del ’63”.

ASSOCIAZIONE PICCOLI MUSEI

L’Associazione Nazionale Piccoli Musei è un’organizzazione scientifico-culturale senza fini di lucro. In base al proprio Statuto, fra gli altri obiettivi, l’Associazione si propone di:
-promuovere una cultura gestionale dei piccoli musei che sia in grado di valorizzarne le specificità: dal legame con il territorio all’accoglienza, alle modalità espositive, alla capacità di offrire esperienze originali ai visitatori;
-promuovere la conoscenza dei piccoli musei e valorizzare l’idea del piccolo museo quale luogo della comunità, ossia quale luogo curato, custodito e gestito in sintonia con la comunità locale.

Comunicato Stampa

Pubblicato il 5/06/2017

comuni
Annuncio Google

I commenti sono chiusi