Il Palio antico

Il Palio antico

Domenica 29 maggio 2016 appuntamento con la storia a Ferrara in Corso Ercole I d’Este alle ore 15.00 e in p.zza Ariosto alle ore 16.00

E’ la Storia stessa che consegna al Palio di Ferrara il primato di palio più antico del Mondo: nel 1259, infatti, per festeggiare Azzo VII “Novello d’Este”, marchese della città, vittorioso su Ezzelino da Romano a Cassano d’Adda, si corse il primo Palio della storia di Ferrara. Nel 1279 – 20 anni più tardi – fu deciso di inserire il Palio fra le attività ufficiali della comunità, dettandone le regole negli Statuti della città. Nel documento si dispose, dunque, che il Palio venisse corso due volte l’anno: il 23 aprile in onore di San Giorgio, patrono di Ferrara, e il 15 agosto in onore della Vergine Assunta. Le corse si disputarono ininterrottamente fino al 1600 e si tenevano per sottolineare avvenimenti particolari come nascite, matrimoni, visite di personaggi importanti e nemmeno le disastrose rotte del Po potevano fermare la festa, che veniva semplicemente rinviata.

Ad oggi i palii sono contesi in Piazza Ariostea l’ultima domenica di maggio in memoria del palio straordinario indetto per festeggiare l’incoronazione a Roma di Borso d’Este a Duca di Ferrara. Le gare, precedute dal corteo storico, sono quattro, così come tramandate dalle cronache e dagli statuti: quello verde dedicato a San Paolo per la corsa delle putte, quello rosso di San Romano per la corsa dei putti, quello bianco dedicato a San Maurelio per la corsa delle asine ed infine quello giallo (o dorato) di San Giorgio per la corsa dei cavalli.

E allora l’appuntamento con la storia è per domenica 29 maggio in Corso Ercole I d’Este alle ore 15.00 per il corteo e alle 16.00 in piazza Ariosto per le animate e coinvolgenti gare.

Pubblicato il 18/05/2016

scopri le regioni
Annuncio Google

I commenti sono chiusi