Nel cuore della Toscana

Nel cuore della Toscana

Gualdo-Vivilanotizia-1Pietrasanta, città natale del grande Giosuè Carducci, è diventata il centro culturale della Versilia. La città del marmo, degli artigiani e degli artisti. Una bellissima cittadina con una grande piazza sulla quale sorge la cattedrale di San Martino con il suo campanile in mattoni rosso, la torre dell’Orologio, la più alta della città, la Fonte del Marzocco, la Colonna dello Spirito e il monumento a Leopoldo II. Lì vicino la chiesa di Sant’Agostino con annesso il convento, che ospita diverse opere di artisti famosi tra cui il famoso Botero. Tra le vie del borgo le numerose gallerie d’arte e le bottega artigiane ricordano al visitatore la maestria degli artigiani nel saper forgiare forme nascoste da un blocco di marmo. L’eleganza di questo borgo immerso nelle colline ai piedi delle Alpi Apuane e affacciato sul mare, ne fanno un gioiello della Versilia, in terra Toscana, da apprezzare in tutte le sue sfaccettature.

A pochi chilometri da Pietrasanta proseguendo sulla statale verso Lucca si incontra un piccolo paese con case in pietra, percorso dalla via Francigena, frazione di Massarosa, a pochi chilometri da Viareggio, è Gualdo, il paese delle fiabe.Gualdo-Vivilanotizia-2

Ogni anno a metà agosto le intramontabili fiabe che da sempre fanno sognare piccini e adulti si animano. I personaggi disegnati sulle pagine dei libri si trasformano in carne ed ossa per accogliere i visitatori. Le vie, le piazze, gli angoli del paesino dalle ore 18.30 fino a mezzanotte si animano in una dimensione fiabesca. Spettacoli di animazione, laboratori magici, artisti di strada, saltimbanchi, cantastorie trasformeranno le fiabe in realtà. Bomboloni, focacce sfornate dai forni in pietra degli antichi cortili, salamelle e altre specialità proposte dai forni e dalle cantine di Gualdo sono alcune delle prelibatezze gastronomiche proposte da questo luogo immerso nel cuore dell’entroterra toscano. Ma attenzione l’unica moneta ammessa è il soldo gualduccio che è possibile cambiare alle casse all’ingresso del paese. Per agevolare i turisti che vogliono raggiungere Gualdo, durante i giorni della manifestazione è disponibile una navetta gratuita che dal paese più sotto di Panicale porta fin sulla piazza di Gualdo. Le fiabe sono senza tempo e i sogni che raccontano non tramontano mai così come le emozioni che regalano gli angoli e gli scorci del piccolo borgo di Gualdo

Alessandra Bacciocchi

Pubblicato il 27/08/2018 

scopri le regioni
Annuncio Google

I commenti sono chiusi