Il più alto Borgo del Gargano

Il più alto Borgo del Gargano

Monte Sant’Angelo è il più alto borgo del Gargano a 850 m. sul livello del mare, ma facilmente raggiungibile da comode strade. Monte Sant’Angelo è da sempre un importante luogo spirituale dove la prima chiesa, dedicata a San Michele, dopo che fece la sua apparizione al vescovo di Siponto, fu costruita nel 493. Michele, considerato il principe degli angeli era adorato già nel Medioevo e nella grotta che si trova sotto al Santuario a lui dedicato, alla quale si accede scendendo una scalinata scavata nella roccia di ben 86 gradini, sono raccolte numerose testimonianze artistiche di culto oltre alla statua di San Michele e alla Cattedra Episcolape del XII secolo. Il santuario divenne con i Longobardi uno dei maggiori luoghi di culto della cristianità, meta del pellegrinaggio internazionale, una delle ultime tappe sulla via che portava in Terra Santa, l’antica via Traiana prese da allora il nome di Via Sacra Langobardorum. Il 29 Settembre di ogni anno si rievoca  con solenni processioni e pellegrinaggi al Santuario l’apparizione dell’Arcangelo Michele nella grotta. In particolare da Vieste la popolazione parte di notte, a piedi, verso Monte Sant’Angelo percorrendo per più di 40 km. l’antico sentiero dei pellegrini “Sammechelere“, immersi nel cuore del Gargano cantando canti micaelici, per assistere alla S. Messa nell’antica grotta di S. Michele. Per l’occasione quest’anno  l ‘Asd Nordic Walking Gargano con il patrocinio del Comune di Vieste e in collaborazione con il Sovrano Ordine dei Pellegrini San Michele Arcangelo del Gargano organizza il pellegrinaggio che  si svolgerà in due giornate con partenza da Vieste il 28 settembre alle ore 8.00 del mattino e con sosta notturna presso un agriturismo. Il programma prevede per il 28 Settembre alle  ore 7.30 il raduno presso la chiesetta della Madonna della Pietà; ore 8.00 Dopo la benedizione ai pellegrini inizieremo il nostro cammino (30 km); ore 18.00 Arrivo presso l’agriturismo Montesacro; ore 19.30 Cena. Per il 29 Settembre ore 4.30 raduno e partenza verso Monte Sant’Angelo; ore 7.30 arrivo nei pressi della Masseria Rignanese con sosta e colazione; ore 11.30 Arrivo a Monte Sant’Angelo; ore 12.00 Processione verso la basilica di San Michele Arcangelo e Santa Messa; ore 17.15 Raduno presso il parcheggio dei bus a Monte Sant’Angelo, Piazzale Castello;
ore 17.30 Rientro a Vieste; ore 19.00 Arrivo presso la chiesetta Madonna della Pietà e processione con fiaccolata sino alla Cattedrale.

Sempre a Monte Sant’Angelo, poco lontano dalla Basilica, si erge la mole gigantesca ed irregolare del Castello, che racchiude nelle sue successive costruzioni la storia di diverse epoche e dai cui spalti la vista spazia dal Gargano sino al Golfo di Manfredonia, al Tavoliere, alle Murge. Fu edificato dai Longobardi, per poi essere ampliato dai Normanni con la torre dei Giganti e la torre Quadra, con Federico II di Svevia fu costruita la sala del tesoro e sotto gli Aragonesi il torrione a forma di mandorla e il fossato che precede l’ingresso.

Ricchi di storia sono anche il complesso di San Francesco dove è allestito il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari del Gargano e la Tomba di Rotari. Percorrendo i vicoletti del borgo antico tra case basse e piccoli balconi il profumo delle panetterie attirerà il visitatore ad assaggiare i tipici dolcetti preparati con ostie ripiene di mandorle e miele.

Pubblicato il 23/09/2017

dalle regioni
Annuncio Google

I commenti sono chiusi